Cerca English (United States)  Italiano (Italia) Deutsch (Deutschland)  Español (España) Čeština (Česká Republika)
martedì 23 gennaio 2018 ..:: Forum ::.. Registrazione  Login
Eventi Riduci

Prima di utilizzare il forum si consiglia di leggere le regole di condotta e le istruzioni di base.

 
  Forum  Letteratura  Articoli  M.R. Gilmore, S.R. Perdue, P. Wu, 2001 - "Il prossimo passo nella prevenzione degli incidenti"
Precedente Precedente
 
Avanti Avanti
Nuovo messaggio 20/04/2010 18.25
L'Utente non è in linea Fabrizio
13 messaggio
nuovo membro


M.R. Gilmore, S.R. Perdue, P. Wu, 2001 - "Il prossimo passo nella prevenzione degli incidenti" 

Pubblichiamo in Italiano un importante articolo del Dr. Michael R. Gilmore, socio di Scott E. Geller nella SPS Inc. (Safety Performance Solutions) una delle prime e più importanti società di consulenza BBS negli USA.

L’articolo, del 2001, descrive con un certo dettaglio l’approccio SPS di realizzazione di un intervento BBS, con varie indicazioni pratiche. Gli autori insistono sulla raccomandazione di adattare il processo e le decisioni di dettaglio alla struttura ed alla cultura del cliente; non si può applicare rigidamente un protocollo di intervento, perché esso verrebbe difficilmente accettato ed applicato dai lavoratori: bisogna coinvolgerli ed accettare il più possibile le loro proposte. Gilmore spinge molto il concetto che bisogna applicare i processi in maniera positiva con i lavoratori evitando anche il minimo rischio che le osservazioni vengano usate per criticare o sanzionare gli osservati. Alcuni concetti esposti (Total Safety Culture, Active Care) portano i concetti di sicurezza a livello sociale, in cui ciascuno ha il diritto/dovere di curarsi della sicurezza degli altri.
 Infine, Gilmore accenna anche ad un concetto che sta emergendo come vitale in questi ultimi anni: l’interfaccia uomo/lavoro in cui si incontrano e scontrano le attrezzature, i DPI, le procedure, l’ambiente di lavoro, l’organizzazione, le pressioni sociali (aziendali ed esterne), le caratteristiche del lavoro, le motivazioni individuali, la formazione, le capacità fisiche, gli stress di vario tipo ecc.. Sono tutti questi fattori, ed altri, che dettano i comportamenti, concepibilmente spesso non identici a quelli previsti dalle procedure di sicurezza….

L’articolo è stato tradotto per BBS-Italia da Fabrizio Grego

 
 Effettuare il login per scaricare gli allegati
Precedente Precedente
 
Avanti Avanti
  Forum  Letteratura  Articoli  M.R. Gilmore, S.R. Perdue, P. Wu, 2001 - "Il prossimo passo nella prevenzione degli incidenti"
Copyright (c) 2018 BBS-Italia   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2018 by DotNetNuke Corporation